Various “Bedrock 14” Review

 •  0

By

Artista: Artisti Vari
Titolo: Bedrock 14 – compiled by John Digweed
Label: Bedrock
Cat. #: BED14CD
Formato: 2 x CD, Digital
Data di uscita: 8 ottobre 2012

Al giorno d’oggi non è cosa da poco riuscire a creare una compilation che possa risultare interessante e piacevole all’ascolto, questa volta l’etichetta Bedrock guidata da John Digweed presenta la quattordicesima compilation contenente 21 tracce inedite, disponibile in 2 compact disc in serie limitata.
Le tracce presenti nel primo cd seguono una linea più orientata verso una tech house “moderna” ed a passo con i tempi, mantenendo lo stile Bedrock (chi segue il programma radio Transitions può notare facilmente tale cosa). I brani che pur essendo vari nel loro genere, nell’idea di fondo e nella struttura rimangono diversi e senza l’eccessiva influenza di altri stili e sottogeneri.

Hanno colto maggiormente la mia attenzione “Kollekt” di Eagles & Butterflies, “Iridescent” del trio Wiretappeur (formato dai Kruse & Nuernberg e da Stelios Vassiloudis), “Sirens Land” di Marc Marzenit & Henry Saiz, ed infine “Fakes And Bullshit” di Quiver.
Nel secondo cd invece l’atmosfera si fa più densa a partire dalla quinta traccia di James Stevens Indigo”, senza mai eccedere in bombardamenti o casse dritte.

A differenza del primo cd, in questo le songs rimangono sempre nella linea stilistica ma sono molto ricche di contaminazioni ed influenze di altri generi; la selezione ovviamente non è stata casuale e sembra quasi evidente che le tracce di questo cd sono fatte per essere suonate maggiormente ed utlizzate di più dai djs in sviariati parties.
Eagles & Butterflies, Stelios Vassiloudis, Jamie Stevens, Robert Babicz ed Electric Rescue sono gli artisti che mi han coinvolto di più.
Complessivamente mi è piaciuto di gran lunga il cd numero 2, mi ha regalato sensazioni ed emozioni più intense, facendomi ricordare alcune ottime serate e sabati notte trascorsi in vari club.

News completa qui

Review by Matteo Pitton


 

Leave a comment