CAPODANNO 2015 all’OBIHALL

 •  0

By

Atomic Events, Reflex Booking e Tinì, presentano
CAPODANNO 2015 all’OBIHALL
Via Fabrizio De Andrè
Firenze (Fi)
Apertura porte ore 22:30
ticket € 55 + dp
prevendite Boxoffice

SVEN VÄTH
4 hours set

support guest
Carola Pisaturo

Si preannuncia come uno degli eventi più importanti del capodanno 2015 quello che vede protagonista all’Obihall di Firenze il carismatico Sven Väth; l’uomo che con la sua dedizione è riuscito ad influenzare la musica elettronica in tutto il mondo e che recentemente, durante il celeberrimo festival Time Warp, ha festeggiato i suoi 50 anni davanti a ventimila persone.

Un visionario infallibile, il cui nome sembra essere circondato da un’aura quasi leggendaria.
Signore indiscusso della Cocoon Records, l’etichetta che più di ogni altra ha forgiato i giovani talenti dell’elettronica europea, e pioniere di Ibiza, Sven Väth è il riconosciuto fondatore della scena techno tedesca, appassionato DJ e per molti dei sui fans, semplicemente, “Babba”.
Il carisma di Sven Väth è difficile da spiegare, ma diventa subito evidente quando si ha la fortuna di ascoltare un suo set dal vivo: che stia suonando in un after hour segreto “per pochi intimi “ o in un evento da centomila persone, l’energia che emana sembra essere universalmente comprensibile, rivelando la sua anima più autentica, ciò che lo ha reso il DJ più acclamato della scena techno tedesca.
Sin dai primi anni ottanta, il suo incondizionato amore per la musica lo ha portato a vivacizzare il mondo della techno, in Germania prima e ad Ibiza poi.
La sua inesauribile energia fa sì che ogni notte si trasformi in un avvenimento straordinario, qualcosa che non vale la pena farsi raccontare, ma che deve essere vissuto in prima persona se si vuole capire davvero il mondo della musica techno e, soprattutto, come si evolverà nel prossimo futuro.
Ad arricchire la line up Carola Pisaturo, talentuosa dj, genuinamente mediterranea, che offre nei suoi set un’eterogenea commistione di house, funk e techno.
Cresciuta artisticamente fra Napoli e Roma, Carola coltiva, oltre alla sua passione per la musica, anche quella per l’arte, grazie alla quale nasce la sua collaborazione con il Moma di New York.

 

Leave a comment