Frankyeffe ‘Back Home’ Review

 •  3

By

Artista: Frankyeffe
Titolo: Back Home
Formato: Digital
Etichetta: Riot Recordings
Catalogo: Riot001
Data di uscita: 10.03.2014

Partiamo dal fatto che è un piacere poter recensire giovani artisti, a maggior ragione se italiani e facenti parte di un progetto che in questi anni stai seguendo con passione e dedizione. Secondo aspetto, ma in ordine di importanza oggettiva il primo, portare risalto a qualità nostrane non può che essere un pregio ed un vanto per tutta quanta la comunità elettronica nazionale.
Frankyeffe è un’artista che in questi anni ha lavorato, e continua a lavorare, con una dedizione ed un impegno nel proprio studio davvero maniacale. Già presente su etichette quali Analytic Trail, True Soul, Phobiq, Alchemy solo per citarne alcune, lancia definitivamente il suo progetto personale: Riot Recordings. La prima uscita non poteva che essere a sua firma, formato digitale per “Back Home”, EP da 3 tracce.

Groove solidi, sonorità ricaricate e calde, con synth molto coinvolgenti e bastone “spaccaddominali”: ‘Back Home’ è pura contaminazione motor city, Detroit c’è; ‘Till The End’ è il prototipo di un floorfiller con una ritmica incalzante e synth ipnotici che non possono che farti saltare ad ogni ripartenza; ‘Above The Sea’ è oltre il big room, è festival – cassa dritta, si arriva subito alla “ciccia” senza troppe introduzioni per quasi 8 minuti di continuo coinvolgimento.

News completa qui

Review by Gill

Leave a comment