By

Artista: Giorgio Gigli
Titolo: The Right Place Where Not to Be
Etichetta: Electric Deluxe
Formato: 3x Vinile // CD // Digitale
Catalogo: EDLX045LP // EDLX045CD
Data di uscita: 23 ottobre 2015

Arriva finalmente l’album di debutto di Giorgio Gigli, frutto di un lavoro certosino di affinamento sonoro attraverso un percorso  avanguardista, arrivando alla maturita grazie al prezioso lavoro svolto sulla Zooloft Records.
“The Right Place Where Not To Be” è il titolo di questo primo long play, un lavoro che fa emergere le profondità della sua anima filtrando tutti gli input musicali elaborati nel corso degli anni, grazie ad un’esperienza musicale da produttore e dj ormai vasta.
Scenari post apocalittici: Giorgio interpreta questo concept scrivendone una colonna sonora ultra- dettagliata che fa uso di texture ricche di anfratti nelle quali nasconde segrete perle sonore e da pads atmosferici, restituendo alienanti atmosfere in grado di circondare, coinvolgere e colpire nel profondo l’ascoltatore.

Ascolto tutt’altro che banale quindi, ma piacevole momento introspettivo e di ricerca sì dell’io dell’artista, ma anche dell’ascoltatore: questa la mia impressione dopo 4 ascolti, in situazioni ed ambienti differenti.Un album maturo, di sostanza e di qualità musicale e di dinamica del suo stesso, elevatissime. Non siamo di fronte ad una compilation, non siamo di fronte ad un album con tracce floor filler, ma ad un vero e proprio specchio musicale, imperniato su ritmiche ossessive tagliate sulle basse frequenze, un moto insistente.

Sono abbattuti i confini tra i generi, la techno: una bolla di suono lontana da ogni epoca, un’atmosfera senza tempo .

Nota di merito anche per la scelta grafica ed il packaging, la classe non è acqua e non poteva esser altrimenti in una fusione fra Giorgio gigli e la storia di Electric Deluxe (etichetta di Speedy J per i profani).

News completa qui

Review by Gill

 

Leave a comment