Intervista a Antiplastic

 •  0

By

Andiamo un po’ fuori dagli schemi rispetto ai nostri standard di intervista, su un collettivo che si orienta su sonorità elettroniche ma non convenzionali per il nostro sito: gli Antiplastic. La band è formata da Tuzzy, Donald Renda, Rayna, Fede K9  Le risposte ci sono state fornite df Tuzzy dopo un confronto con gli altri membri della band. I ragazzi si esibiranno ad Eleva Advanced Music Meeting 2017, evento con cui è da tempo che collaboriamo per supportare una delle migliori manifestazioni a livello nazionale.

Ciao ragazzi e benvenuti su Different Grooves! Raccontateci un po’ come si struttura il vostro ultimo disco ‘Under arrest’, sono passati un po’ di mesi dalla data di uscita ma crediamo sia giusto inquadrarlo al meglio…
Ciao a tutti. Under Arrest è l’unione creativa e compositiva di 4 menti. È chiaramente un disco crossover nel senso vero della parola. Le canzoni spaziano dalla drum’n’bass al dub, dalla trap alla dancehall. La caratteristica fondamentale sta nell’affrontare i vari generi in modo trasversale, così da provare a creare un suono unico. Siamo fieri del risultato

Sono previsti sviluppi a livello di remix o re-edit per le tracce del disco?
Ci stiamo lavorando

So che bollono in pentola invece 2 nuovi remix per Zion Train e Demonology HiFi come nascono queste collaborazioni?
Si! Sono amici. Sia che Zion Train che Demonology HiFi, fanno parte della scuderia di Elastica, label di cui io sono A&R. Regolarmente durante l’anno ci capita di fare molti remix con Elastica e spesso, anche con Antiplastic ci mettiamo lo zampino. In particolare il remix di Demonology HiFi lo ha prodotto Donald Renda, il nostro batterista, con un beat drum’n’bass incredibile, tutto suonato!! sentirete fra qualche mese..
Il disco di Zion Train è invece puro dub, all’interno nomi incredibili della scena dub internazionale, sarà bello condividere una release con dei mostri sacri..non svelo altro..

Antiplastic nei prossimi 6 mesi: come procederà il lavoro in studio e se avete già qualche esibizione importante calendarizzata di cui parlare?
In questo periodo siamo molto impegnati in studio sia come band che con Elastica. Sperimentiamo, seguiamo altre importanti produzioni, ci incontriamo per bere del vino …

Un passo importante a livello di gig sarà sicuramente Eleva: cosa vi aspettate da questa manifestazione e come vedete sia proiettata a livello italiano?
Sarà sicuramente una bella giornata. Quando si condivide il palco con artisti così importanti è sempre molto stimolante. E poi fare musica vuol dire confrontarsi con il pubblico e con loro vivere la vera essenza della musica… quale migliore occasione. Sarà un festival che farà strada. Ben organizzato, con persone serie che come prima cosa amano la musica.

Cosa dobbiamo aspettarci invece della vostra performance ad Eleva? Ovviamente non vogliamo che ci sveliate i particolari, solamente aumentare l’attesa dandoci qualche piccolo ingrediente a cui dobbiamo sanamente prepararci!
Beh … adrenalina pura!!! Mi aspetterei spasmi da ultra basse.

Grazie, è stato un piacere!
Piacere nostro

 

Leave a comment