By

REBEL-REBEL presenta:

MARCEL DETTMANN

Warehouse
Via Sambuca Pistoiese 74, 00138 Roma

22 ottobre 2016

 

Rebel-Rebel torna al Warehouse portando la stella Marcel Dettmann, considerato uno degli innovatori della techno contemporanea. Il suo nome è associato al Berghain e a quel movimento che ha reso Berlino l’epicentro indiscusso della musica elettronica di questi anni. Le sue produzioni come i suoi set sono profondi, ipnotici e carichi di potenza.

Nato e cresciuto nella Germania Orientale in un paese vicino a Berlino, Marcel Dettmann s’innamora della musica dei Depeche Mode, dei Cure oltre al post punk e all’industrial fino a giungere alla Detroit techno e la Chicago house. La sua collezione di dischi parte dalla compravendita che realizzava a casa sua.

Marcel Dettmann viene ammaliato dall’effervescenza che caratterizzavano le notti nella città di Berlino in seguito alla caduta del Muro. Nel 1999 diventa uno dei resident di Ostgut, organizzazione che successivamente darà vita al club Berghain/ Panorama Bar. Insieme a personaggi come Ben Klock forgia uno stile che parte le tradizioni dalla house e della techno statunitense, creando un repertorio innovativo che spopola ovunque.

I dj set di Marcel Dettmann vengono richiesti nei club e festival più importanti al mondo dj set.

Le sue produzioni inizialmente pubblicate su Ostgut e sulla sua etichetta Marcel Dettmann Records (MDR), escono sulle compilation più autorevoli del settore. I suoi remix vengono richiesti da Ellen Alien, Moderat, Junior Boys, Locodice, Moderselektor, Scuba.
Ma la techno di Dettmann ha trasceso la mera dimensione della pista da ballo per unirsi con altre forme artistiche. Ha realizzato il sound design per l’esibizione “New Works” di Frederike Von Rauch. Inoltre ha realizzato con Frank Wiedemann degli Âme le musiche per un progetto di danza contemporanea della Berlin State Ballet.

 INFORMAZIONI:

06 8818763
www.whrome.com
www.rebel-rebel.com
https://www.facebook.com/Warehouse.Roma/

Biglietti: 20 euro
Riduzione Studenti: 15 euro

 

 

Leave a comment