Marco Bailey “High Volume” Review

 •  2

By

Artista: Marco Bailey
Titolo: High Volume
Label: MB Elektronics
Cat. #: MB100
Formato: CD, Digitale, 2 x 12”
Data di uscita: 11 febbraio 2013

L’uscita numero 100 su MB Elektronics è l’album “High Volume” del fondatore e labelmanager Marco Bailey, 12 tracce contemporanee che riflettono le sonorità di alcune delle molteplici contaminazioni e stili che coinvolgono la scena techno e tech house odierna.
Marco ci ha abituato ad inserire nei suoi album pubblicati in questi anni diversi brani sperimentali, downtempo e chill out trovando appunto come traccia di apertura “Grozham”, di facile ascolto, tranquilla, rilassante ed intima allo stesso tempo.
Fino a metà cd seguono tracce di impatto decisamente techno, “The Black Crow”, “The Falcon”, “The Fox”, “The Owl”, “The Snake” bilanciate al punto giusto come drums utilizzati, senza mai appesantire troppo il tutto, synths ed fx con lunghe code che creano atmosfere interessanti accompagnati da bassline, white noises, vocals ed altri elementi di sottofondo che fanno rientrare il tutto in un contesto e stile ben delineato, sicuramente l’utilizzo di queste tracce è prefissato per la dancefloor.
Da metà cd fino alla fine invece sono presenti brani più tranquilli ma comunque energetici, volendo inserirli in un genere possono trovare spazio nella grande branca della tech house.
Sempre di buon impatto ma con un appeal più morbido e anche più aperto “Cash”, “Funk That Groove”, “Summer Madness” ci accompagnano per un ascolto più rilassante e quieto. “Horny Tiger” cambia un po’ le carte in gioco, trovandosi quasi in una mezza via tra gli stili proposti delle diverse tracks di questo album.
Giunti quasi in conclusione scopriamo “The Airport Lounge”, pezzo che suona ad un numero basso di bpm, malinconico, meditativo, valido per distrarsi un po’.
Dulcis in fundo “She Leaves…”, accordi di piano che durante l’esecuzione vengono accompagnati da archi e da alcuni pads e synths, un pò triste ma che a fine ascolto lascia un punto interrogativo e di ampia interpretazione.

News completa qui

Review by Matteo Pitton

Leave a comment