Phillip Bader ‘Wishful Thinking’ Review

 •  0

By

Artista: Phillip Baderhg113
Titolo: Wishful Thinking
Formato: CD Album, Digitale
Etichetta: Highgrade Records
Catalogo: Highgrade113
Data di uscita: 16 Aprile

Philip Bader come dj ha solcato i palchi di ogni locale berlinese, e si è fatto rispettare catturando ed intrattenendo le folle da Roma a Tel Aviv. Senza mezzi termini Philip è oggi una delle menti più attive e pionieristiche nel panorama techno. Il suo primo album mi è appena stato recapitato, lavoro che esce sulla massiccia Highgrade Records, anche qua made in Berlin.
“Whisful Thinking” esprime a pieno uni dei pensieri cardine di Philip Bader:” Ho provato a combinare molti stili, ed inoltre ho cercato di portare elementi emotivi alla musica elettronica”; si tratta di un album che è stato imbullonato con generi che in prima istanza possono sembrare incompatibili, ma che all’ascolto lo rendono insindacabilmente ascoltabile e di livello indiscusso.. Non è categorizzabile assolutamente come lavoro, spostando sapientemente il pitch e la metrica da sonorità elettroniche fino a battiti jazz, riprendendo con ritmiche houseggianti passado oltre ad ulteriori influenze musicali percettibili nel sottofondo. “Da quando produci musica, la cosa che più desideri è di allontanarti il più possibile dallo standard di 8-15 tracce figlie della stessa costruzione mentale, artistica e ritmica” sono queste le parole che coronano un duro anno di lavoro in studio per Philip: un lungo periodo, ma senza pressioni discografiche Philip Bader è riuscito a non imbrigliare la sua creatività ma a lasciarla libera di spaziare, libertà che Highgrade Records ha fieramente concesso.

Voto 8/10. Sonorità veramente mature, ascolto molto impegnativo e dedicato, ma ne vale assolutamente la pena

News completa QUI

Review by
GILL

 

 

Leave a comment