Zeitgeber “Zeitgeber” Review

 •  0

By

Artisti: Zeitgeber (Speedy J & Lucy)
Titolo: Zeitgeber
Label: Stroboscopic Artefacts
Cat. #: SALP001
Formato: 2 x 12”, digitale
Data di uscita: 10 giugno 2013

Dopo aver pubblicato l’album dei Dadub “You Are Eternity” a febbraio e altre singole uscite Stroboscopic Artefacts si è impegnata a dare una scossa pre-estiva alla scena techno riconfermandosi una label d’avanguardia, proponendo l’LP del nuovo progetto di Luca Mortellaro (Lucy) e Jochem Paap (Speedy J) chiamato Zeitgeber. Otto tracce dedicate alla sperimentazione musicale nei territori più drone e dark, con alcuni richiami industrial e glitch. Le prime tre tracce, “Closely Related” , “These Rhythms” e “Skin” riassumono nella loro breve durata una gran densità di suoni che ci calano in questa nuova prospettiva sonora facendoci dimenticare cosa abbiamo ascoltato o provato fino a poco prima; causa la tempra particolarmente oscura sembra quasi di ascoltare spezzoni di colonne sonore provenienti da un film horror. Arrivati a metà ascolto troviamo un orecchiabilissimo “None Of Their Defects” che da una svolta sonoro/emotiva tramite synths e pads più “chiari” e limpidi ed un ritmo sincopato di drums. “From Here” segue la tessa linea del brano precedente ma addentrandosi in un distretto più industriale e con reminescenze IDM dovute all’inserimento di particolari sequenze che fanno da texture. “Now Imagine” ha degli ottimi pads che mi ricordano le ore passate davanti al videogame Quake 3 Team Arena, peculiare e caratteristica una melodia ben distinguibile dal timbro e dalla riverberazione, traccia in persè molto carica e d’impatto. “Before They Wake” è il pezzo più mentale di tutta l’uscita, focalizzato in una struttura downtempo; “Display 24” chiude l’uscita rivisitando e rimescolando il sound proposto nei brani iniziali – siamo arrivati al capolinea ed è ora di scendere dalla carrozza. La natura di queste produzioni non è finalizzata alla dancefloor e potrà risultare poco dj-friendly, ma per chi sa suonare e vuole azzardare non ci saranno problemi e troveranno la cosa intrigante ed affascinante; assistendo allo streaming in diretta del live di presentazione Zeitgeber ad un party Boiler Room a Berlino (mercoledì 5 giugno) ho notato che molte di queste sono state utilizzate nel dj set che è durato un ora e mezza.

News completa qui

Review by Matteo Pitton

 

Leave a comment