SONUS Festival 2013 Official Review

 •  0

By

È nato un nuovo festival sotto il sole della Croazia

Fra le coste del tesoro nascosto della Croazia, l’Isola di Pag, la prima edizione del SONUS Festival ha avuto un enorme impatto. Sia il pubblico (più di 5000 partecipanti) sia gli artisti, hanno apprezzato il Festival per la sua organizzazione e per la nuova concezione proposta.

“Momenti magici che porteremo nel cuore per sempre” – Il commento di uno dei numerosissimi italiani presenti sull’isola di Pag per il SONUS Festival riassume perfettamente le impressioni degli oltre 5000 visitatori provenienti da tutta Europa.

La protagonista del Festival è stata senza dubbio la musica elettronica underground con sfumature che hanno spaziato dalla techno alla house. Ricardo Villalobos, Loco Dice, Seth Troxler e molti altri DJs appartenenti ai più grandi brand della musica elettronica internazionale quali Desolat, Cocoon, Cadenza e ovviamente Time Warp, hanno reso unica l’atmosfera dell’Isola di Pag e indimenticabile l’esperienza di chi ha vissuto i giorni e le notti di Zrce Beach fra il 21 e il 25 agosto. Unica nota negativa: l’assenza di Luciano la cui performance è stata cancellata per motivi di salute del DJ che non ha quindi potuto prendere parte al decimo compleanno di Cadenza.

Il SONUS Festival ha avuto luogo sulla spiaggia di Zrce nei due club partner: Papaya e Kalypso. Mentre il Papaya è stato il luogo perfetto per gli show grazie allo stage adeguato ai grandi eventi e una serie di dance floor sempre affollati, il Kalypso è stato apprezzato dal pubblico per la sua connotazione più intima: palme, zona relax, la posizione accanto alla spiaggia e la vista del mare nell’esatto punto in cui il sole nasceva ogni mattina sulle frequenze degli ultimi mix.

Grande successo anche per i sei Boat Parties, sempre con artisti diversi e sempre al limite del sold out. La combinazione fra mare, musica elettronica e tramonto ha permesso al pubblico di ballare in un’atmosfera veramente da sogno.

Gli organizzatori del SONUS Festival non possono che avere un’opinione positiva della prima edizione: “È stata un’esperienza completamente nuova per ognuno di noi” ha dichiarato Robin Ebinger, responsabile del marketing per Cosmopop. “Abbiamo dovuto adeguarci alle situazioni e alla nuova location ma tutto ciò è avvenuto con molta rapidità anche grazie alla sintonia che si è creata con i nostri partner locali. Novalja si è rivelata una cittadina fantastica e molto comoda per via degli appartamenti dai costi non troppo elevati e soprattutto per la vicinanza alla location del Festival. Siamo particolarmente contenti del fatto che il nostro pubblico ha apprezzato la combinazione che abbiamo offerto: vacanza, musica elettronica, natura e mare”.

Dalibor Zjacic sulla prima edizione del SONUS Festival: “È stato semplicemente fantastico. Vogliamo ringraziare i nostri ospiti, gli artisti e ovviamente tutto il nostro team”

L’appuntamento è per l’anno prossimo e sicuramente non mancheranno le novità!

 

Leave a comment