By

Sabato 19 Marzo il quarto appuntamento della rassegna Otherside,  con il mostro sacro della scena house e techno eruopea Spencer Parker insieme ai resident Hylem e I.M. . Come da consuetudine contenitore della rassegna sarà il Reset Club di Bari, uno spazio dedicato alle luminose visioni della cultura, nelle sue varie sfumature, legate alla musica di qualità, all’arte digitale ed interattiva. Fondatore della Work Them Records, resident del Berghain di Berlino . Parker è uno dei punti di riferimento della scena underground, con uno stile poliedrico e ricco di personalità. Riesce ad adattarsi artisticamente a qualsiasi soluzione, riuscendo a passare da scenari più morbidi, fino a sound legati alla techno. Un dj che riesce ad emozionare uno svariato pubblico, uno di quei dj che riesci a suonare dall’house alla techno senza essere mai scontato. Lo stile musicale di Spencer è descritto semplicemente come un misto underground tra house e techno. Le sue etichette preferite spaziano dallo stile techno inconfondibile di Giegling, Dystopian, Avian e Non Series, fino ad arrivare al sound house di White Material, FXHE, Rekids e della sua label Work Them Records. Un “tipico” set di Spencer include tutto, dall’house alla techno fino ai classici della disco. Ora vive a Berlino, ma è più conosciuto nella città come regural guest del club più famoso del mondo, il Panorama Bar. Possiamo anche trovare Spencer ai controlli di vari club sparsi nel mondo come il Womb (Tokyo), il Concrete (Paris), il Dance Tunnel (London), l’ Output (NYC) ed il Berns (Sweden). Le sue produzioni sono remixate e riadattate regolarmente,oltre che supportate, da nomi come Ryan Elliot, Mike Huckaby, Radio Slave, Dixon, DJ Deep, Gerd Janson ,Zip e Ian Pooley, giusto per citarne alcuni

 

Leave a comment