By

The House Disctrict (Barcelona)Un pezzo di Italia al Week-Off

Sabato 18 giugno 2016

The House Disctrict
Sabato 18 giugno all’interno delle manifestazioni del Week Off a Barcellona, spicca fra tutte The House District: una festa interamente dedicata alla house music raccontata da alcune delle voci più autorevoli di questo genere.
New York, Amsterdam, Berlino, Londra, Milano, queste sono le città di provenienza dei nove paladini finora annunciati che incendieranno l’atmosfera degli spazi esterni ed interni del club Up & Down. Nessuna scommessa, solo delle solide certezze garantite da una line-up composta da veterani della scena house internazionale capaci innovarla, pur preservandone lo stile originario.
The House District è una manifestazione realizzata da C-Lab, promotore di eventi dislocati in diverse parti d’Italia con un particolare radicamento a Milano e in Puglia, ma da diversi anni sta estendendo le sue visioni in ambito europeo.

The House Disctrict: La Line-Up

Con una special guest ancora da annunciare, the House District offre come prima garanzia il set di Kevin Saunderson, considerato uno dei padri fondatori del movimento techno di Detroit. Attraverso numerosi pseudonimi ( il più famoso Inner City), Saunderson ha saputo spaziare con notevole agilità anche tra la musica house e dance.

Il secondo nome in evidenza è sicuramente Levon Vincent. Il deejay e producer newyorkese trapiantato da diverso tempo a Berlino, è reduce da un anno straordinario, dovuto soprattutto al successo riscosso dal suo primo album omonimo. Sempre dallo stato del New Jersey arrivano Fred P, Dj Qu e Joey Anderson: un terzetto noto per aver rinnovato la house music dopo averla vista nascere e raggiungere la sua massima espressione nella Grande Mela.
Dal leggendario Berghain/Panorama Bar di Berlino arriva un’altra veterana della house music: Tama Sumo. La deejay, diventata oramai una delle resident più acclamate del famoso locale tedesco, ha saputo fondere genuinamente la house tradizionale con la techno music con risultati inediti e sorprendenti.
Dall’Olanda ecco Antal, una vera leggenda della musica elettronica europea. Il suo lavoro imprenditoriale realizzato con l’etichetta Rush-Hour è assolutamente straordinario. Inoltre, la sua enorme conoscenza ed esperienza nel settore si riverseranno interamente in dj set di incredibile livello per gusto e varietà musicale.
Lakuti invece, può essere considerato un nome meno altisonante al pubblico nostrano, ma non va assolutamente sottovalutato. La sudaricana da diversi anni infatti, ha creato un piccolo impero dove party, label e booking – Uzuri e Sud Electronic su tutti- sono gli ingranaggi di un grande sistema lavorativo che sta ottenendo ottimi risultati in Europa. Musicalmente i set di Lakuti coniugano la house music più tradizionale con le sue origini africane contaminate dalle diverse correnti sotterranee londinesi.
Dalla nostra Milano arrivano gli Hiver: il duo resident del Dude Club è una delle promesse più brillanti del panorama italiano, oltre ad essere gli artisti più giovani invitati all’intera manifestazione. Il loro repertorio propone una house elegante, suadente che si colora di sfaccettature introspettive legate al genere Deep.

Di base a Londra ma di origini pugliesi, Pierfranco Demita in arte Lock Eyes è un personaggio attivissimo in ambito internazionale, grazie alle residencies presso del Find Mind Me In The Dark, Kode 1 club, White Jail London. Lock Eyes è anche co founder del progetto Rituals coordinato dal Corsica Studios, club pionieristico della scena underground Londinese.

Venue: Up & Down Barcelona

Biglietti Disponibili: 

Release 4: 30 euro + d.p.

Release 5: 40 euro

 

Leave a comment