By

sabato 19 novembre 2016
TimeShift
presenta:
OSCAR MULERO + REEKO + LEWIS FAUTZI

Zona Roveri
via dell’Incisore, 2 – Bologna

TimeShift porta in pista la rumba techno spagnola, accogliendo a Zona Roveri le maracas martellanti di casa PoleGroup Records. Ospite di punta il santone della dance iberica, Oscar Mulero, accompagnato dai suoi pupilli Reeko e Lewis Fautzi.

Spina dorsale del movimento techno nella penisola iberica da due decadi e mezzo, la storia di Oscar Mulero si lega saldamente a quella della dance music. Dagli anni 80 fino ad oggi ne segue l’evoluzione, da quando adolescente entrò in un negozio di dischi e spese tutto ciò che aveva in tasca, primo seme di una passione che lo portò poi a fondare la label la Warm Up Recording e veder nascere da protagonista uno dei più importanti club di Madrid: l’Omen. Una techno calda e un suono magnetico, scuro e intransigente il suo, che ha ormai fatto il giro del mondo, partendo dal memorabile Sonàr del 1996, anno dal quale è sempre in line up, consacrato praticamente come l’unico resident del festival spagnolo. Un matador instancabile.

L’asturiano di Oviedo Reeko è uno dei principali fautori del movimento de “el techno espanol”, boss di Mental Disorder e nome di spicco della label capitanata da Oscar Mulero, PoleGroup.
Dopo un lungo periodo di sperimentazioni e diverse uscite avvenute sotto vari pseudonimi, Juan Rico, in arte Reeko è riuscito a trovare la formula più rappresentativa per il suo credo artistico attraverso la musica techno. Le sue produzioni, improntate soprattutto sull’esplorazione e la reinterpretazione musicale dei lati più oscuri e distorti della psiche umana, hanno scalato rapidamente le classifiche e vengono regolarmente incluse nelle selezioni musicali di numerosi deejay.

Lewis Fautzi, portoghese, classe 1991, è un altro dei nomi grossi di PoleGroup. Si è fatto riconoscere fin da subito per esser riuscito a scavare tra le profondità della techno, di quella techno così detta “atmosferica”. La sua è un’ampia escursione tra i meandri del genere, un avvolgente e costante flusso di ritmi quasi tribali, ricchi di rilievi e richiami sintetici. Musica dark, iponotica e industrial. Nonostante la giovane età, ha anche un’etichetta tutta sua: la Faut Section.
————————————————————————–

prezzo:
€ 15
c. tess. Arci/Uisp

 

Leave a comment